La condroprotezione: moda o necessità?

Attualmente si parla molto di condroprotezione: analizziamo se è solo una moda o se è una pratica necessaria.

Siamo obiettivi: se l’organismo viene nutrito adeguatamente e se viene rispettata la normale attività fisica, integratori specifici per proteggere le articolazioni e le cartilagini sono pressoché inutili.

Purtroppo è sotto gli occhi di tutti che entrambe le necessità citate non vengono adeguatamente rispettate. Ecco che i condroprotettori diventano una reale esigenza. Quelli presenti in commercio sono realmente efficaci? Personalmente ne dubito, anche alla luce del dilagare delle patologie osteoarticolari.

La premessa è quella che solo un’alimentazione sana, completa ed equilibrata possa costituire la base per lo sviluppo dell’organismo nella delicatissima fase della crescita. Il cucciolo deve essere visto come le fondamenta di un edificio: se vengono usati tutti i materiali necessari, rispettando anche la loro qualità, le fondamenta saranno solide e in grado di sostenere l’edificio anche di fronte a traumi molto pesanti (l’equivalente di un terremoto, di un uragano o di uno tsunami). Al contrario, utilizzando materiali scadenti si piegherà o crollerà  di fronte a colpi di piccola entità. Questa similitudine ci aiuta a spiegare il motivo della comparsa nei nostri animali di numerose patologie articolari, ossee, tendinee e legamentose.

Come deve essere l’alimentazione per essere paragonabile ai materiali “solidi” da usare nelle fondamenta di una casa? È più semplice di quanto si possa pensare. Basta utilizzare fonti alimentari sane e complete, proprio come quelle che utilizza SANYpet in tutte le sue referenze Forza10. A ragione, citiamo quelle del cucciolo, ove viene posta particolare attenzione a tutta la formula e in particolar modo alla quantità indispensabile di Omega3 e al giusto rapporto di questi con gli Omega6.

In più, l’utilizzo del pesce di mare permette due grandi risultati:

  • garantire l’assenza delle tetracicline, famiglia di antibiotici da me identificata come il peggior nemico della salute del cane e del gatto;
  • assicurare un apporto di Omega3 che soddisfi le esigenze dell’organismo, dato che questi ultimi risultano essere costantemente carenti per l’alterato modello  di alimentazione.

Non è inoltre da sottovalutare l’importanza che alcune sostanze ad azione condroprotettiva, anch’esse inserite negli alimenti per cuccioli, hanno nella delicata fase di crescita. Condroitina, Glucosammina, Chitosamina unitamente alla Boswellia serrata ed all’Harpagophytum procumbens, contribuiscono a favorire lo stato di salute dell’apparato articolare contribuendo a ridurre l’ insorgenza di patologie.

La condroprotezione, quindi, rappresenta un argomento molto importante: deve essere gestito in modo serio da tutte le aziende di petfood che sostengono di  avere una conoscenza approfondita dell’alimentazione.

Comments

comments

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On Twitter