Perché scegliere proteine pulite

Per “proteine pulite” s’intendono fonti proteiche o derivate da pesci di piccole dimensioni che vivano in acque superficiali e lontano dai metalli pesanti, o carni “alternative”, cioè non provenienti da allevamento intensivo, e carni certificate biologiche, prive di sostanze farmacologicamente attive.

L’esclusivo utilizzo di questo tipo di proteine previene e combatte la causa fondamentale delle più comuni patologie alimentari: la presenza, nelle carni da allevamento intensivo, di residui farmacologici tossici, specie dell’ossitetraciclina, da me identificata come il pericolo numero uno della salute.

Ogni essere vivente, infatti, è costretto, attraverso l’aria e l’acqua, ma principalmente attraverso l’alimentazione, a venire in contatto con un elevato numero di inquinanti.

Numerosi studi hanno verificato che il grado di sensibilità individuale determina il livello e il tipo di risposta dell’organismo a ogni sostanza nociva. Tale risposta si manifesta con reazioni specie a livello cutaneo, comportamentale, otologico, gastrointestinale, muscolo-scheletrico, pancreatico, renale, riproduttivo, oculare e del cavo orale, ma anche auto-immune e ogni apparato e organo può essere interessato da quelle che sono indispensabili reazioni di difesa dell’organismo per liberarsi di esse.

Inoltre, l’utilizzo di un numero limitato di materie prime e di ottima qualità è il modo migliore per poter garantire l’assoluta sicurezza di tutta la filiera produttiva, del prodotto finito e della salute dei nostri piccoli amici a quattro zampe.

Comments

comments

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On Twitter