Omeopatia e cavalli

Pur dimostrandosi l’omeopatia efficace in tutte le specie animali, essa risulta straordinariamente incisiva e risolutiva, per motivi difficili da spiegare, nel trattamento del cavallo, tanto che quest’ultimo risulta essere uno degli animali che in assoluto reagisce meglio alle terapie omeopatiche.

Se è vero, infatti, che sono le specie animali meno condizionate dall’uomo, a reagire meglio alle cure omeopatiche, come risulta confermato dagli ottimi risultati che si conseguono nel campo cunicolo, aviare e zootecnico in genere, i risultati sugli equini, animali pesantemente condizionati dall’uomo sia dal punto di vista temperamentale che fisico, risultano necessariamente in contro-tendenza. Ma è anche vero che tutti i colleghi omeopati che trattano cavalli possono confermare il loro ottimo livello di ricettività e di risposta.

Nella casistica personale, pur non particolarmente amplia in quanto il mio indirizzo prevalente riguarda i piccoli animali, i risultati ottenuti sono sicuramente soddisfacenti, specie considerando che, come molto spesso accade all’omeopata, si viene interpellati quasi esclusivamente per casi disperati o dichiarati inguaribili dai colleghi allopati. Infatti, proprio le pressoché incurabili malattie respiratorie croniche e le frequentissime zoppie irriducibili causate dalle più svariate patologie a carico dell’apparato locomotore, costituiscono le principali fonti di intervento di tipo omeopatico. Capita infatti di affrontare situazioni apparentemente irrisolvibili, ed è spesso necessario, per affrontare con la giusta carica situazioni cliniche di questo tipo, trovare le motivazioni e la determinazione sufficienti proprio nei casi risolti in precedenza a dispetto di ogni logica previsione.

Anche i problemi comportamentali, comunissimi nei cavalli, trovano spesso buona risoluzione nel trattamento unicista, ed in numerosi casi sono riuscito a risolvere od a mitigare notevolmente problemi come paure eccessive, ombrosità, scarso desiderio di impegnarsi, distrazione, tic di vario tipo, vizio di “tirare”, eccitabilità o timidezza esagerata, cattivo rapporto con i propri consimili ed altro.

Molto efficaci risultano i trattamenti omeopatici anche sui cavalli da corsa, specie per ridurre lo stress sia psichico che fisico che precede e segue ogni competizione: la somministrazione di alcuni rimedi specifici può aumentare in modo sorprendente la resistenza allo sforzo dei soggetti trattati, senza incorrere in alcun modo nel rischio di doping e senza somministrare sostanze sia potenzialmente che praticamente dannose.

Comments

comments

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On Twitter